E adesso cosa votate?

Negli ultimi anni come movimento 5 stelle di Cormano ci siamo fatti portatori di molte istanze che ci stavano a cuore, ma lo facevamo da normali cittadini, ora invece che siamo riusciti ad entrare in consiglio comunale abbiamo intenzione di utilizzare tutti i mezzi istituzionali a nostra disposizione per portare aventi le nostre idee; per questo proprio settimana scorsa abbiamo presentato ben 6 Mozioni sulle quali presto tutti i consiglieri comunali saranno chiamati ad esprimere il proprio voto. Vediamo nel dettaglio cosa abbiamo proposto:

  1. Decoro Urbano: chiediamo che l’amministrazione comunale iscriva Cormano alla piattaforma Decoro Urbano, permettendo così ai cittadini di Cormano di segnalare tutto quello che non funzioni, dalle buche sulle strade, ai lampioni spenti, etc.  semplicemente facendo una foto con il proprio smartphone ed inviandola al sito di cui sopra, tramite il quale  sarà anche possibile per il cittadino seguire lo stato di avanzamento della propria segnalazione.
  2. Testamento Biologico: crediamo fortemente nella libertà che il singolo ha di scegliere della propria vita, per questo abbiamo proposto che il comune di Cormano si doti del registro in cui sia possibile per tutti depositare il proprio Testamento Biologico; questo non significa essere pro o contro una certa parte, ma solo permettere che ciascuno possa scegliere per sé.
  3. Unioni Civili: nel 2014 è ormai impossibile pensare che la famiglia da tutelare sia solo quella tradizionale sancita dal matrimonio e trascurare così le numerose famiglie che hanno scelto o non scelto un modo diverso di stare insieme; noi chiediamo che a Cormano venga istituito il registro delle unioni civili etero ed omosessuali, starà poi al consiglio comunale decidere con quali caratteristiche
  4. Intervenire in consiglio: ci siamo chiesti spesso perché un cittadino non dovesse aver modo di intervenire in Consiglio Comunale e pensando che la scusa della Democrazia Rappresentativa non fosse valida, proponiamo che si modifichi il regolamento del Consiglio Comunale inserendo la possibilità ai cittadini di parlare durante le adunanze; ovviamente questo non senza regole, la nostra proposta prevede che ci sia possibilità di intervenire solo all’inizio o alla fine del Consiglio e solo avendone dato preventiva comunicazione all’ufficio di presidenza almeno un giorno prima della riunione; questo perché vogliamo garantire ai cittadini la possibilità di essere parte attiva dei uno dei momenti istituzionali più importanti nella vita di un comune, ma senza che questa possibilità turbi il normale svolgimento del Consiglio Comunale
  5. Car Pooling: sappiamo tutti molto bene quanto il problema dell’inquinamento dell’aria sia vivo e cruciale nei comuni del Nord Milano e sappiamo anche che la soluzione a questo problema non può che passare attraverso il famoso cambiamento culturale e certo è che le amministrazioni comunali debbano farsi carico di innestare la miccia delle buone pratiche per farle diventare abitudini; e bene, uno dei nuovi modi intelligenti di spostarsi si chiama car pooling, ovvero la considvisione tra più persone di un mezzo privato per raggiungere una destinazione comune; quindi ci siamo chiesti: come può rendersi utile un Comune in questo? Per esempio potrebbe, come noi proponiamo, istituire un database in cui chi voglia partecipare al programma, possa inserire la sua destinazione quotidiana, così facendo si potrebbe permettere a chi abbia percorsi comuni, di raggiungerli con un solo mezzo, dividendo  le spese e combattendo il fenomeno dell’ “una persona per auto” a giovamento dell’ambiente
  6. Albo degli scrutatori: l’art. 3 della nostra Costituzione dice che è un obbligo per le istituzioni fare di tutto per rimuovere gli ostacoli di ordine economico e sociale che impediscono, di fatto, l’eguaglianza dei cittadini, ebbene in un contesto delicato come l’attuale anche il più piccolo dei gesti potrebbe fare differenza e quindi abbiamo proposto che quando la commissione elettorale si riunisce per nominare gli scrutatori, invece di farlo in modo casuale, lo faccia dando precedenza ai cittadini disoccupati; ricordiamo che questo provvedimento, fortemente criticato dalla precedente amministrazione, è già stato preso in altri numerosi comuni, non ultimo Sesto San Giovanni.

E dunque ecco le nostre proposte, crediamo siano provvedimenti di buon senso e non vediamo l’ora di dibatterle in consiglio, anche per vedere se tutti sono in grado di tenere fede alle promesse fatte in campagna elettorale, ci riferiamo ovviamente all’ attuale maggioranza che ha scritte nel proprio programma almeno 2 di queste proposte.

Vi terremo sicuramente aggiornati sugli esisiti delle votazioni di queste mozioni, intanto diteci cosa ne pensate!

IL NUOVO PDL (Partito della Leopolda)

E’ di queste ultime ore un post pubblicato dalla nostra concittadina,nonche’ senatrice del PD Lucrezia Ricchiuti (peraltro recidiva in queste sue “uscite”),dove in pratica veniva costretta,contro le sue convinzioni morali,a votare a favore del decreto #sfasciaitalia.

Costrizione ovviamente caldeggiata (eufemismo) dalla maggioranza PD,la quale non avendo i numeri necessari poteva portare ad una crisi di governo…(ma vi rimandiamo al post allegato).

Probabilmente nel cosiddetto Partito (???) Democratico (???) le idee non sono molto chiare….

Tantopiù che recentemente grazie a due eventi concomitanti,in pratica agli occhi dell’opinione pubblica (perlomeno a quella pensante),si è creata una vera e propria frattura,da una parte i Renziani (PARTITO DELLA LEOPOLDA) a Firenze e dall’altra l’ala più di sinistra (Civati e appunto Ricchiuti) nella manifestazione sindacale di Roma (PARTITINO).

Ci chiediamo:

MA QUESTI COSA PREFERISCONO?

IL BENE DELL’ITALIA O LA CONVENIENZA DEL “PARTITO”?

A livello comunale,purtroppo dai post o dai blog dei rappresentanti del “partito”,dopo un periodo di critica ai “Renziani Leopoldani” stiamo osservando un forte avvicinamento alle linee guida degli stessi,ovviamente giustificando in qualche maniera questo RENZIOFRONT….(nota a margine…si giustificano anche cene di finanziamento alla cifra modica di 1000 euro).

Ci viene in mente a riguardo una frase adattata di Indro Montanelli:

“TURIAMOCI IL NASO E STIAMO CON RENZI” (l’originale recitava -Turiamoci il naso e votiamo DC-guarda caso l’origine di parecchi leopoldani).

Ricordiamoci SEMPRE,che dovranno SEMPRE rendere conto (ANCHE) ai nostri figli.

NOI ABBIAMO APERTO GLI OCCHI DA TEMPO,E LORO QUANDO LO FARANNO???

1743543_322969451230964_6762909101141535745_n

#guardateviallospecchioegiudicatevi.

 

 

Speriamo che sia la volta buona…..

Domani,Martedi 28 Ottobre alle ore 18.30,Commissione Finanza e Bilancio,avente come ordine del giorno l’approvazione del consuntivo 2013 della Farmacia Comunale (MESSA ALL’ASTA).

Ci auguriamo che non finisca come la volta scorsa;RICONVOCATA PER MANCATO INVIO DI DOCUMENTI (!!!!).

Banchetto M5S alla Festa di Brusuglio

485569_647730445343635_7936909643780447453_n10710804_647730465343633_8151458166843596988_n

Foto di gruppo con attivisti di Cormano in occasione della Festa di Brusuglio.Presenti anche l’europarlamentare Eleonora Evi e il deputato Massimo De Rosa.

IMG-20140531-WA0000

DOMENICA 26 OTTOBRE DALLE ORE 9.30  SAREMO PRESENTI CON IL NOSTRO BANCHETTO ALLA CONSUETA FESTA PATRONALE DI BRUSUGLIO.

VI ILLUSTREREMO QUELLO CHE STIAMO E CHE VORREMMO FARE CON LA NOSTRA PRESENZA IN CONSIGLIO COMUNALE.

VENITE A TROVARCI NUMEROSI,PORTANDO CON VOI EVENTUALMENTE IDEE E SUGGERIMENTI,E PERCHE’ NO,ESSERE “ARRUOLATI”!!!!!

LE GESTIONI “RUSPANTI” DELLE COMMISSIONI CORMANESI

In questa settimana stanno proseguendo a spron battuto le varie Commissioni Consiliari in attesa dell’imminente Consiglio Comunale.

Ebbene,in entrambe le Commissioni,abbiamo avuto modo di avvertire l’ennesimo (volontario??) ostruzionismo della maggioranza nei confronti delle minoranze,tanto più grave se si considera il fatto che perlomeno nello stesse DOVREBBE essere presente un maggior spirito di collaborazione,come aveva ricordato tempo fa il Sindaco.

Di seguito riportiamo i fatti:

– nella prima Commissione,Finanza e Bilancio,doveva essere trattato l’argomento Farmacia Comunale (ebbene si,quella MESSA ALL’ASTA,ma evitiamo di soffermarci,per ora) con la relativa approvazione del consuntivo annuale.

Ebbene incredibilmente il Dirigente della Farmacia,ovviamente presente per illustrare con numeri (SOPRATTUTTO) e argomenti il suddetto consuntivo,dietro richiesta del Presidente atta a presentare debita documentazione ai membri,con evidente imbarazzo del pubblico,ha indebitamente giustificato l’assenza della stessa,peraltro obbligatoriamente da inviare,rendendo così vana la stessa Commissione,anche se per la verità vi sono state INDEBITE PRESSIONI da parte del Sindaco e dei Consiglieri di maggioranza per fare in modo che lo stesso consuntivo venisse approvato!!!!!

Questo “incidente di percorso” ha costretto la Giunta a posticipare la chiusura dei termini di presentazione delle domande per la vendita di ben 10 giorni.

– repetute iuvant,nella Commissione Cultura e Sport,tenutasi Mercoledi 22,è avvenuto un fatto analogo.

Premettiamo inizialmente,che si trattava in primis dell’argomento impianto sportivo di Via Europa,gestito IN CONVENZIONE da un privato che nonostante abbia degli obblighi ben precisi (come ad esempio la presenza di una infermeria,come legge prevede) e da rispettare,con il “beneplacito” del Comune,scusate il termine, “fa quello che gli pare”,come se ci fosse un patto di non belligeranza (per quale motivo???) tra le parti.

“APPROVATO” ANCHE DAL FATTO CHE NEPPURE DI FRONTE ALL’EVIDENZA DI CONCLAMATI PROBLEMI,I MEMBRI DELLA MAGGIORANZA,MINIMIZZANO QUALSIASI COSA.

Anche qui a richiesta di esibire debita documentazione,il relativo Dirigente Comunale si è trovato impreparato e prima della chiusura della Commissione ha abbandonato l’aula (peraltro senza salutare).

CI CHIEDIAMO: MA SE L’ATTUALE GESTORE NON ADEMPIE AI PROPRI OBBLIGHI,E SE L’AMMINISTRAZIONE SI DISINTERESSA DI FARLI RISPETTARE,PERCHE’ NON PASSARE LA GESTIONE AD ALTRI????….MAH!!!

Nel secondo punto in Odg si discuteva della convenzione tra Comune e Società COB 91,riguardante il campo di Via Somalia.Emerge,ad un certo punto della discussione che la stessa è debitoria nei confronti del Comune,alchè vengono richiesti relativi documenti che lo provino,e COME PREVISTO,COME AL SOLITO,COME NON DEVE MAI PIU’ CAPITARE,gli stessi mancano.

Esilarante anche il divieto di intervenire da parte dei dirigenti COB 91 presenti in aula come pubblico (e a norma di Statuto impossibilitati a parlare) e non come invitati,quando un pizzico di buon senso poteva portare il Presidente della Commissione ad invitare nella delibera la stessa società.

Divieto che in una Commissione precedente era stato ignorato da un ex Consigliere della maggioranza (peraltro gravemente deficitario nella conoscenza dello Statuto…e questo dovrebbe far riflettere gli elettori della sinistra).

Ovviamente anche in questo caso,la Commissione è stata aggiornata invitando per la prossima la COB 91…..

A CONCLUSIONE DI QUANTO SCRITTO,NON POSSIAMO FARE ALTRO CHE RIMANERE ALLIBITI DI FRONTE A QUESTE DIMOSTRAZIONI DI INCAPACITA’ VOLONTARIA O MENO NEL GESTIRE ASPETTI PURAMENTE SEMPLICI E DI BUON SENSO,ANCHE SE SOSPETTIAMO CHE DETERMINATE NEFANDEZZE AVVENGANO VOLONTARIAMENTE.

GLI ELETTORI DELLA SINISTRA CORMANESE,DOVREBBERO MEDITARE A CHI HANNO DATO IL VOTO A MAGGIO…..

 

 

Renzi dice ok alle vasche di Senago ma il Movimento 5 stelle non ci sta.

1794788_694791623950836_2349202405079224122_n 
(Conferenza sul Seveso, presso la sede della Corte dei Conti di Milano del 20 ottobre 2014:  I portavoce M5S di Camera e Regione Lombardia insieme ad alcuni attivisti del M5S)

 

Questa mattina la task force di Renzi,  guidata da Erasmo D’Angelis ha presentato a Milano gli interventi che intende attuare per mettere in sicurezza il Seveso dal punto di vista idraulico e ambientale.

Presenti i portavoce in Regione e in Parlamento del Movimento 5 stelle che dichiarano:

“Come al solito si dà priorità alle grandi opere, alle vasche di laminazione, senza pensare di risolvere il problema a monte e cioè nei comuni che attualmente sversano nel Seveso senza ritegno e senza controllo le acque meteoriche e quelle di uso civile e industriale, che si sommano agli scarichi abusivi, il tutto senza alcun rispetto del principio dell’ invarianza idraulica.
Le singole amministrazioni locali vanno responsabilizzate e punite nei casi di reticenza. Le direttive europee prevedono che chi inquina deve pagare e sul fiume Seveso in particolare grava la procedura d’infrazione 2009/2034 che viene utilizzata dal governo per finanziare le grandi opere del movimento terra, con alto rischio di infiltrazioni criminali come nel caso di expo.
Abbiamo presentato le proposte, avvallate da professori universitari, alternative alla costruzione delle vasche a Senago. Se venisse data una risposta immediata, come più volte promesso e mai attuato, all’esigenza di depurazione delle acque del Seveso, l’onda di piena che recentemente ha più volte invaso Milano, potrebbe essere ridotta con piccole opere capillari e diffuse e portata in ultima istanza, un volta depurata, al Ticino adeguando una piccola parte del canale scolmatore di nord ovest” aggiungono i parlamentari e i consiglieri regionali presenti all’evento.

“Non abbiamo nessuna garanzia che la depurazione venga attuata, temiamo per la falda acquifera di Senago che rischia di entrare in contatto con le acque inquinate delle nuove vasche. Il contratto di fiume siglato da anni viene ricordato solo a parole. Opere contenute e diffuse, disinquinamento e invarianza idraulica sono i principi sui quali non ammettiamo deroghe”.

http://www.senago5stelle.it/?p=3481

IL PD CORMANESE CI ACCUSA….

Lunedi 29 Settembre,si è tenuto il Consiglio Comunale per “discutere” e sicuramente “approvare” (purtroppo il PD è la maggioranza e solo immaginare che ci sia un solo Consigliere contrario è utopistico,per logica di partito e non per scelta autonoma) le aliquote Tari,Irpef ed Imu.

Si è inoltre ritornati a discutere di Tasi,e due Consiglieri PD non hanno perso l’occasione per attaccare le minoranze,ree a loro parere di aver pubblicato un post su Facebook (vero) IL GIORNO DOPO l’approvazione dell’aliquota Tasi,in cui segnalavamo attraverso un commercialista la possibilità di aiutare il cittadino nella dichiarazione personalizzata al costo di 10 euro,visto che i bollettini F24 non venivano inviati a casa dal Comune.Probabilmente i due esponenti “renziani” hanno anche pensato che dietro questa segnalazione (quindi non un obbligo),il M5S cittadino ne traesse un guadagno economico….(successivamente è emersa la disponibilità comunale di SUPPORTARE i cittadini nel calcolo gratuitamente,anche se in Commissione si è parlato anche di centri CAF,particolare base omesso nei verbali).

Siamo stati quindi accusati di essere LUCRATORI,MESCHINI e DI BASSO STRATO,aggettivi presenti in parecchi dei LORO esponenti nazionali e non.

Un esempio su tutti la LORO PRIMA BOUTADE nel programma elettorale,in cui SI IMPEGNAVANO nella sezione cosiddetta “SOLIDALE” visto il momento di crisi economica,di NON AUMENTARE LA PRESSIONE FISCALE DIPENDENTE DAL COMUNE (sottolineamo dipendente dal Comune),SEMMAI DI RIVEDERLA IN SENSO PROGRESSIVO.

Come infatti,ironicamente,è puntualmente avvenuto….

L’invito che facciamo al PD cittadino,quindi è di ripassarsi per bene il programma per cui sono stati eletti,ed eventualmente semmai lanciare accuse retoriche.

IL PD BOCCIA LA TARIFFA PUNTUALE SUI RIFIUTI IN CONSIGLIO COMUNALE

Durante l’ultimo consiglio comunale, nonostante in commissione fosse stato approvato l’emendamento riguardante la tariffa puntuale sui rifiuti, in consiglio comunale il Partito Democratico ha fatto valere i suoi numeri bocciando la proposta della tariffa puntuale sui rifiuti.

Le motivazioni che hanno dato erano principalmente due:

1. La scadenza (2015) era sembrata troppo ravvicinata. A nulla è servita la nostra contro proposta di rinviare al 2016, 2017, 2020, per venire incontro a questo punto.

2. Hanno dichiarato che a Cormano sarebbero troppi i cittadini che butterebbero i rifiuti in spazi non consentiti (cestini pubblici, per strada ecc.). A parte la totale mancanza di fiducia dei cittadini cormanesi, abbiamo fatto notare che anche ora alcuni rifiuti vengono gettati in spazi non consentiti, e che comunque bisognerebbe ragionare sul 98% dei cittadini cormanesi che da anni scrupolosamente fanno la raccolta differenziata. Gli altri 2% dovrebbero essere invece puniti e tassati!

Sarebbe giusto anche ricordare che al momento le aziende in crisi (e che quindi creano meno rifiuti) pagano la stessa tassazione sui rifiuti di un’azienda in piena attività e che un cittadino che produce meno rifiuti paga uguale di chi invece non si interessa di questo argomento. E questo è enormemente diseguale!!

Il Partito Democratico quindi, ha dimostrato per l’ennesima volta di non interessarsi minimamente dell’interesse dei cittadini, ma di votare contrario alla nostra proposta solo per il capriccio dovuto al fatto che la proposta… arrivava da noi!

Potete comunque rivedere lo streaming del consiglio al seguente link http://www.comune.cormano.mi.it/Consiglio_Comunale/index.asp (quando verrà messo online).

APPROVATA LA TASI NEL COMUNE DI CORMANO

Dopo un “movimentato” consiglio comunale, grazie al voto del Partito Democratico, anche a Cormano è stata approvata la TASI (tassa sui servizi indivisibili, ovvero tassa sulla prima casa).

Si ricorda che l’aliquota approvata è del 2,3 per mille e che non arriveranno i bollettini precompilati a casa

I cittadini dovranno quindi recarsi presso un CAF o dal proprio commercialista di fiducia. Per chi fosse interessato, noi possiamo fornirne uno per farvi la dichirazione per la cifra simbolica di 10€. Per ulteriori info contattateci a info@cormano5stelle.it

Vi invito a visualizzare lo streaming del consiglio comunale su questo sito http://www.comune.cormano.mi.it/Consiglio_Comunale/index.asp (ancora non è online)