Lettera aperta di Eleonora Evi, una cittadina candidata a portavoce del Movimento 5 Stelle per la Regione Lombardia.

Ieri sera eravamo in piazza Duomo a Milano. Nonostante il freddo pungente, la piazza era piena di persone, cittadini venuti a vedere quella che sta diventando una vera e propria rivoluzione culturale.

A spingere tante persone ad unirsi è un nuovo senso di appartenenza, di comunità, di condivisione ed un nuovo bisogno di chiarezza. A spingere tante persone c’è anche l’indignazione e la delusione che per molti anni hanno travolto il nostro paese.

A spingere tante persone a venire in piazza ieri sera, c’è anche la consapevolezza che così non si può più continuare.

A spingere me è stata la consapevolezza che io stessa posso fare molto per migliorare le cose, semplicemente diventando una cittadina consapevole, curiosa ed informata, cosa non tanto facile di questi tempi.

E’ una questione di scelta.

Si può scegliere di adeguarsi, di vivere passivi nelle proprie quattro mura con un televisore come unico compagno di ventura, oppure si può scegliere di prendere in mano la propria vita, di far sentire la propria voce, di avere la possibilità di decidere cosa è meglio per sé e per i propri cari.

Al di là di ogni ideologia, questa rivoluzione culturale che sta prendendo forma urla al mondo che siamo qui, ora, per riprendere possesso di quello che ci è stato tolto, la facoltà di decidere. In che modo? Scardinando la vecchia, incrostata e sporca politica e ripensando al nostro vivere comune grazie a strumenti di democrazia diretta e partecipata.

E il primo degli obiettivi è un concetto molto semplice, quello di felicità. A cui tutti, nessuno escluso, devono avere diritto. A cui tutti, nessuno escluso, possiamo ambire, ripensando il nostro vivere comune e ritessendo quel tessuto sociale che si è andato sfaldando.

Possiamo quindi scegliere di cambiare il nostro modello di sviluppo incentrato solo su consumo e profitto. E’ il nostro pianeta che ce lo chiede, la nostra società ed i rapporti umani. Il movimento 5 stelle propone da sempre un modello diverso, la “decrescita felice”. Si tratta di un modello di sviluppo che mira a coniugare sostenibilità, efficienza e benessere. E non vuol dire vivere con meno e rinunciare a crescere. Vuol dire vivere meglio, tutti, trovando insieme le soluzioni leggere per l’ambiente e funzionali alla vita comunitaria.

Il modello attuale che perseguiamo assomiglia ad una linea retta, infinita, che corre nella direzione del profitto. La proposta è quella di trasformare questa linea in un cerchio, imitando la natura ed i suoi cicli di vita, dove tutto nasce cresce e si trasforma.
Per farlo però è necessario un cambiamento profondo dei nostri stili di vita, verso una nuova idea di benessere, fatta di soluzioni semplici ed innovative, di tecnologia, di energie rinnovabili, e soprattutto fatta di partecipazione e condivisione.

Queste sono le motivazioni che mi hanno spinto a candidarmi con il Movimento 5 Stelle per la Regione Lombardia.

Complicare è facile,
semplificare è difficile.
Per complicare basta aggiungere,
tutto quello che si vuole:
colori, forme, azioni, decorazioni,
personaggi, ambienti pieni di cose.
Tutti sono capaci di complicare.
Pochi sono capaci di semplificare.
Per semplificare bisogna togliere,
e per togliere bisogna sapere che cosa togliere,
come fa lo scultore quando a colpi di scalpello
toglie dal masso di pietra tutto quel materiale che c’è in più.
Teoricamente ogni masso di pietra può avere al suo interno
una scultura bellissima, come si fa a sapere
dove ci si deve fermare nel togliere, senza rovinare la scultura?
Togliere invece che aggiungere
vuol dire riconoscere l’essenza delle cose
e comunicarle nella loro essenzialità.
Questo processo porta fuori dal tempo e dalle mode….
La semplificazione è il segno dell’intelligenza.
Un antico detto cinese dice:
“quello che non si può dire in poche parole
non si può dirlo neanche in molte”.

Bruno Munari

Questa è la mia pagina pubblica di Facebook:

http://www.facebook.com/pages/Eleonora-Evi/501049046603288

Be Sociable, Share!

    4 pensieri riguardo “Lettera aperta di Eleonora Evi, una cittadina candidata a portavoce del Movimento 5 Stelle per la Regione Lombardia.

    • 21 febbraio 2013 in 10:37
      Permalink

      Il cuore del MoVimento 5 Stelle!!!!

    • 22 febbraio 2013 in 15:43
      Permalink

      Impegno dedizione umiltà serietà competenza
      Una vera attivista 5 stelle

    • 22 febbraio 2013 in 16:18
      Permalink

      Preparata, decisa, ma mai arrogante. Sincera, cristallina. Abbiamo bisogno di donne come lei all’interno delle istituzioni!!!!

    • 31 maggio 2014 in 10:00
      Permalink

      Condivido tanto, quasi tutto, di cosa dice Eleonora e sono stato uno dei suoi 18.000 e passa elettori (e un po’ suo promotore.-forse 3 voti sono frutto del mio attivismo!) Mi occupo anch’io di design (sono molto meno giovane e ho conosciuto -appena appena- e mi sono invaghito di Bruno Munari).e decoro interni per vivere meglio. Spero sia coerente con le sue idee di decrescita felice per vivere meglio e con l’obbiettivo di soluzioni innovative , di partecipazione e condivisione Per questo l’ho votata; spero che sappia scegliere il posto giusto dove sedersi a Bruxelles e a Strasburgo e i colleghi giusti con cui condividere le posizioni, ovviamente non con “Nuclearisti” e “anti immigrati” o esponenti di lobbies autoritarie, ma magari con I Verdi o con altre parti di spirito libero, partecipativo e democratico- Altrirmenti sarebbe veramente un tradimento di tutto cosa ci ha proposto per essere scelta. Paolo

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *